Eventi


Estate a Napoli 2014.

 Il titolo di questa edizione, Sole Luna e Talia, rimanda all'omonima fiaba contenuta nel Pentamerone di Giambattista Basile, opera fondamentale della produzione letteraria napoletana, la cui traduzione in italiano fu curata da Benedetto Croce nel 1925. La scelta è in 
continuità con il tema dell'ultimo Maggio dei Monumenti dedicato proprio alle crociane Storie e Leggende napoletane.
Il cuore della manifestazione è ispirato al tema delle fiabe ed ha al centro la lingua napoletana, il riso, la conversazione e il rapporto tra racconto e mutamento.
Sviluppiamo anche con l'Estate a Napoli, integrandolo con il Forum Universale delle Culture, il tema delle radici, della memoria e dell'universalità dei protagonisti della cultura napoletana. 
Col Pentamerone inizia quello che verrà definito “il secolo del libro” da cui l'impegno di rilanciare il tema del libro e della lettura.
La kermesse è incentrata quest'anno su due luoghi di particolare pregio storico-artistico: il Maschio Angioino e il Convento di San Domenico Maggiore.
Performance e reading, musica, teatro, danza e mostre si avvicenderanno in questi luoghi trasformati per l'occasione in palcoscenici d'eccezione.
Oltre 70 giornate di attività, centinaia di artisti coinvolti e decine di operatori culturali, associazioni e promoter a cui va il ringraziamento per aver collaborato con l'amministrazione comunale alla realizzazione di questo complesso programma.
Alcuni esempi: la storica rassegna di cabaret Ridere che nel suo 25° compleanno ha allestito uno dei più grandi festival della comicità fatti a Napoli portando nel castello della città i nomi di punta della comicità napoletana tra cui Giacomo Rizzo, Vittorio Marsiglia, Benedetto Casillo, Gino Rivieccio, Lino D'Angiò, Peppe Lanzetta, Francesco Paoloantoni, Stefano Sarcinelli, Peppe Iodice, Gigi Savoia, la compagnia di Luigi de Filippo con Umberto Bellissimo, Peppe Iodice, Giovanni Esposito, Francesco Procopio, Ardone Peluso Massa,  Simone Schettino, Angelo Gialardino, i Briganti sul palco, i fratelli Gallo con il giovane Gianluca di Gennaro e la comicità femminile di
Anna Caso, Nunzia D'Alessi e Angela Gragnaniello e, tra le altre presenze legate alla comicità, sempre al Maschio Angioino, Alan de Luca.
Ancora nel Maschio Angioino risuoneranno vari generi musicali interpretati tra gli altri da Consiglia Licciardi, James Senese e Napoli Centrale, Antonio Onorato, gli Slivoviz, Fabrizio Bosso, Roberto Gatto, Arrighini trio, Lino Vairetti, Nello Daniele, Raiz & Fausto Mesolella e ancora gli artisti coinvolti nella nota rassegna Ghetto Nobile e del Premio Mario Musella nonché le band dei giovani partecipanti al festival Giovani Suoni.
Nell'ambito dell'ampio programma eduardiano per il trentesimo anniversario dalla sua scomparsa, il Maschio Angioino ospiterà, inoltre, lo spettacolo Napoli nella tempesta con Mariano Rigillo, per la regia di Bruno Garofalo e le musiche originali di Antonio Sinagra.
Presso il Convento di San Domenico Maggiore, in collaborazione con l'Associazione Polo della Pietrasanta, straordinaria apertura dell'estate, il 17 luglio alle 21 (e ancora il 24), con Enzo Moscato che legge “Cagliuso” di Basile e il suo testo inedito “Spiritilli” dedicato alla Casa degli Spiriti alla Gaiola, i Popularia e Hermanos in concerto, il pianista Luca Amitrano, i fratelli Gallo con il teatro di Petito, Rosaria De Cicco e Gino Curcione, Gianni Lamagna, le donne del Jazz Claudia Cantisani e Elisabetta Serio e, per i più giovani, Le Strisce, Funky Pushertz, Indubstry, Palkoscenico e Scarlatti Garage.
Il focus delle fiabe troverà il suo palcoscenico privilegiato nel chiostro delle statue del Convento di San Domenico Maggiore con “Il Pentamerone - Lo cunto de li cunti” di Maurizio Merolla, le “Fabule in scena” con Enzo Attanasio e tante altre ancora.
Per la notte di San Lorenzo, il 10 agosto, serata speciale a guardare le stelle in Piazza del Plebiscito con il concerto gratuito dell'Accademia Mandolinistica Napoletana.
Le mostre d'arte saranno regine dell'estate fiabesca visitabili in orari diurni presso il PAN – Palazzo Arti Napoli, il Castel dell'Ovo con il lavoro ispirato a Giambattista Basile Grottesco incanto de li cunti, il Maschio Angioino, San Severo al Pendino e tra Capodimonte e il Convento di San Domenico Maggiore il secondo tempo de Una Mostra Impossibile – Capolavori in dettaglio – Leonardo, Raffaello e Caravaggio, 20 storici dell'arte illustrano 117 capolavori. In questo contesto merita una citazione particolare l'opera il Salvator mundi e la fruttuosa collaborazione con il Museo di Capodimonte e la Sovrintendenza Speciale per il Polo museale napoletano con cui è in corso la campagna promozionale “Napoli, che Musei!”.
Tra il sacro e il profano l'estate napoletana celebrerà le feste religiose del Carmine, della Madonna della Neve, della Piedigrotta, di San Gennaro a cui sarà dedicato il musical “Sangue vivo” al Maschio Angioino il 19 settembre, e di Sant'Alfonso Maria de'Liguori. Per la valorizzazione di tali feste il Comune ha ottenuto un finanziamento regionale che darà luogo ad un ricco programma artistico, luminarie e fuochi d'artificio con la partecipazione di artisti straordinari artisti tra i quali Peppe Barra e Maria Nazionale.
La Mostra d'Oltremare, riaperta alla cittadinanza con il suo parco e i suoi giardini, sarà un'altra location privilegiata dell'Estate a Napoli 2014, garantendo un variegato intrattenimento culturale nei mesi di luglio, agosto e settembre, tra cui il suggestivo spettacolo di luci e musica della fontana dell'Esedra che si potrà ammirare ogni sabato e domenica alle 21.30 e tra gli eventi musicali di spicco quello all'Arena Flegrea con il concerto di Emma Marone il 28 luglio.
Al corpus centrale degli eventi si aggiungono molte altre iniziative diffuse su tutto il territorio per garantire ai turisti e a chi resta in città un intrattenimento culturale variegato in cornici architettoniche e paesaggistiche di straordinaria bellezza.
Il Pizza Village sul Lungomare che dal lavoro nato in sinergia con l'amministrazione comunale è diventato ormai un evento di richiamo internazionale che apre il nostro September fest, la rassegna cinematografica al Parco del Poggio accordi@DISACCORDI, i concerti tradizionali dei maestri mandolinistici a bordo del Bateau Mouche, le affascinanti proposte naturalistiche del CSI Gaiola Onlus.
Infine l'Estate a Napoli sarà ingentilita dalle bellissime immagini del video 'Na Photo, l'esito di una spedizione, organizzata dal Comune di Napoli e dalla testata Donne Manager, di più di cento fotografi che hanno girato Napoli per catturarne il volto più inedito e suggestivo.
Uno spot dedicato alla manifestazione, appositamente realizzato, sarà inoltre proiettato in più di 70 città italiane attraverso il circuito Cento Stazioni.
E ancora, durante i mesi di settembre e ottobre, Napoli si prepara a essere scena della cultura e del turismo internazionale.
 
http://www.comune.napoli.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/24799
 
<<
  • Hotel Napoli
  • Hotel Napoli
  • Hotel Napoli
  • Hotel Napoli
  • Hotel Napoli
  • Hotel Napoli
Prenota




Cancel  Options/Languages